youtube facebook flickr twitter vimeo
Home La Società Armida Voga alla Veneta

Login



Feed

Arpa Piemonte
Sito Ufficiale dell'Arpa Piemonte
SanPaolo2
rotary


Voga alla Veneta Stampa E-mail

 

COORDINAMENTO VOGA alla VENETA
vagaveneta

 

1869-2009 CLICCA PER LE FOTO E I FILMATI DELLA REGATA DEL 5 LUGLIO 2009 nel sito Coordinamento Voga alla Veneta e vai su "utili" e poi "remiere"

 

Informazione per corsi di Voga alla Veneta


La Canottieri Armida organizza corsi di Voga alla Veneta, per contatti e informazione telefonare al 011 6699219 e chiedere di

Ugo Sandrone e Ferdinando Galli

I corsi iniziano il 1 ottobre e terminano il 30 giugno 

dieci lezioni di 1 ora e trenta, in orari da concordare con gli istruttori

É OBBLIGATORIO SAPER NUOTARE

SOCIETÀ GEMELLATA : REMIERACASTEO
Sestriere di Castello Sant'Elena n°1 - Venezia 
sito : www.remieracasteo.it

 

Descrizione della Voga alla Veneta da un trattato veneziano

La tecnica della cosiddetta Voga alla Veneta ha origini antiche che derivano dalla particolare condizione idrogeologica della laguna. Non c'è infatti riscontro che questo tipo di vogata, assolutamente originale, venga praticata altrove, se non importata da qualche raro appassionato.

Vogare in piedi per vedere chiaramente dove ci fosse sufficiente fondale, nell'intrico di canali, palùi e barene della laguna veneta era una necessità come anche l'uso di barche dal fondo piatto, senza chiglia, abbastanza leggere da essere condotte anche da un solo vogatore magari con l'aiuto di una vela al terzo (vela di forma trapezoidale tipica delle nostre zone) decorata a vivaci colori.

La voga con i due remi incrociati detta "ala valesana", che si praticava e tuttora si pratica nelle barene e nella valli da pesca, era impraticabile negli stretti spazi come i canali di Venezia a causa del traffico di barche. I vogatori affinarono pertanto una tecnica particolare di voga ad un remo per fare a meno anche del timone, facilitati in questo dalla realizzazione di barche dalla forma asimmetrica.

Anche la forcola che si conosce oggi è l'evoluzione di scalmiere aperte progettate per poter rapidamente estrarre il remo in caso di necessità.

Per il fatto di coinvolgere sia le braccia che le gambe, le caviglie e il busto lo sport della Voga alla Veneta è uno degli sports più completi.

 

LE BARCHE

 

puparin

Il pupparino

Il Pupparino è un'altra delle molteplici imbarcazioni che solcano le acque della laguna veneta e dei canali di Venezia.
E' un'imbarcazione da diporto, usata un tempo come barca de casada in alternativa alla gondola e come quest'ultima è di forma asimmetrica.

Il nome pupparin deriva dalla forma della poppa su cui il rematore sale per vogare ed è una delle barche più usate nelle regate ad uno o due vogatori.

Il pupparino ha una lunghezza di 10,20 metri, una larghezza di 1,25 metri e pesa circa 2 quintali. Quello presentato qui a lato fa parte della dotazione del Gruppo Sportivo Voga Veneta - Mestre. Dalla foto si nota chiaramente l'asimmetria dello scafo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sandoloIl Sandalo

Il sandolo è probabilmente l'imbarcazione più diffusa nella laguna di Venezia. E' una barca di dimensioni relativamente contenute (circa 9 metri), solida e capiente adibita a diversi usi dalla pesca, al diporto o trasporto di persone o carichi non troppo gravosi.
La sua versatilità e diffusione hanno fatto si che esistano diverse varianti di sandolo che a seconda degli usi e della zona utilizzo hanno preso nomi diversi: la mascareta, il sandolo s'ciopon, il sandolo da barcariol, il sandolo buranelo sono fra i più conosciuti.

Ci sono anche molti sandoli dotati di un pozzetto per l'alloggiamento di un motore fuoribordo, che se da un lato tradisce l'utilizzo tradizionale dell'imbarcazione, andare a remi, dall'altro si fa apprezzare per il risparmio di fatica soprattutto quando la barca è carica.

Nella fotografia si vede un sandolo buranelo dipinto in nero ed adibito al trasporto di turisti come alternativa alla più classica gondola.

Il sandolo ha una lunghezza di 9 metri, una larghezza di 1,20 metri e pesa circa 2,4 quintali.

 

 

 

 

 

 

La nostra flotta di barche alla veneta comprende:

  • Sandolo puparin a sei remi “Armida”
  • Sandolo a quattro remi “Sgroppin”
  • Puparin a due remi “Garbin”
  • Veneta da corsa a quattro remi ( 4 imbarcazioni )
  • Veneta da corsa a due remi “Azin Balestra”
  • Gondolino da fiume a due remi “Sogni”
  • Gondolino da fiume a due remi “Favole”
  • Punta da fiume a due remi detta “di Gavinelli”
  • Punta da fiume a due remi detta “Gavinelli 2”

ilvarodiarmidaphmagnetti
Armida_Varo_166