youtube facebook flickr twitter vimeo
Home News
News
17/05/2008 - Gara Nazionale di Adaptive Rowing Stampa E-mail
WAITING FOR BEIJING 2008: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE
Tutto pronto alla Canottieri Armida e sul Po per l’arrivo dei campioni del remo paralimpico!
Confermata la presenza delle più importanti società remiere del panorama paralimpico italiano che si confronteranno nelle gare nazionali e in gare promozionali e confronti remieri.
La sede è stata arricchita da un tendone che ospiterà le premiazioni, il buffet di Gala ed eventualmente darà spazio ai remoergometri se il tempo fosse inclemente.
Importante è stato l’appoggio, grazie al patrocinio e materiale divulgativo, di Comune, Provincia e Regione, oltre al Parco Fluviale del Po Torinese.
Nel fine settimana saranno messi in palio ben due trofei: Trofeo “Waiting for Beijing” 2008 per la società prima classificata, e Trofeo “Compagnia di San Paolo” per il primo quattro con timoniere classificato.
Le consuete premiazioni dei primi tre classificati saranno arricchite dalla consegna materiali in ricordo della manifestazione a tutti i partecipanti e tifosi.
Dalle ore 10.00 alle 12.00 l’appuntamento è tra il Ponte Isabella e l’Armida!
SABATO 17 - SERATA DI GALA WAITING FOR BEIJING 2008
La manifestazione sarà preceduta da una serata di gala per ricevere gli atleti e presentare le attività collegate all’Adaptive Rowing che coinvolgono gli atleti della locale sezione.
Ci sarà anche la presentazione del libro “Cronache dalla ciecagna” (edito da Morea) scritto da due soci dell’Armida che praticano Adaptive Rowing e saranno in acqua il giorno successivo. Verrà letto un brano del libro a testimonianza delle peripezie satirico-remiere del gruppo.
Come testimone della serata e della manifestazione sarà presente la Squadra di Basket in Carrozzina HB Torino, recentemente approdata ai Play Off ed in cerca della promozione in A2.
La squadra sarà coordinata dall’allenatore/giocatore John Amasio, si presenterà la loro stagione come momento agonistico di crescita, del gruppo e dei giocatori, con l’obiettivo del passaggio di categoria.
(SQUADRA HB TORINO: Rosso Fabrizio, Troilo Vincenzo, Dalio Gianluca, Danila' Daniel, Cianci Carmine, Sossella Ilario, La Terra Andrea, Amato Ciro, Lui Roberto, Amasio John).
Il tutto si svolgerà in un atmosfera di sano spirito sportivo e all’insegna delle “barriere“.
In tale occasione verrà anche presentata la mostra temporanea, aperta per tutta domenica, dedicata ai progetti relativi piani di accessibilità e abbattimento delle barriere architettoniche (in particolare quelli relativi alla sede.
Nella giornata di domenica in parallelo e dopo le regate remiere, la porzione di parco nei pressi dell’Armida sarà protagonista di una singolare esperienza offerta da volontari dell’Unione Ciechi di Torino: un percorso nel parco bendati e guidati da persone non vedenti per sperimentarne le difficoltà e le sensazioni.
 
13/05/2008 - ALL'ARMIDA IL TROFEO DEI GIOVANI ! Stampa E-mail

Si sapeva che i due allenatori, Brugo e Della Casa, stavano lavorando bene. e infatti, sono arrivati i risultati.

In una bella giornata di sole, i nostri Allievi e Cadetti hanno brillato di luce propria, portando in Armida, per la prima volta, il Trofeo dei Giovani, giunto alla sedicesima edizione.

Su tutti, con una splendida Medaglia d'oro al collo, i due doppi di Leonardo Zanin e Alessandro Cane, e di Marta Ceroni e Andrea Olga Jorio Fili. Grandi ragazzi!!

Medaglia d'argento bellissima per Riccardo Marello e Andrea Novelli in singolo, e per il doppio di Alberto Di Seyessel e Gabriele Marrè Brunenghi. Bravi!

Medaglia di bronzo per Andrea Malvicini, Ernesto Ferrato, Vittoria Cernuschi e Alessandro Capussotti nei rispettivi singoli, e nei doppi di Emanuele Barocci e Pietro Penna e Lorenzo Ballor e Carlo Butera. Ottimo risultato!

Appena fuori dal podio, poi, Cesare Revel Nutini con Umberto Rogna Maggi, Matteo Pipino, Alessandro Calvo, Tommaso Ostino e Vittorio Rossi. Bene anche voi, comunque!

L'Armida vi ringrazia per averci regalato questo bel trofeo e vi aspetta ancora protagonisti nelle prossime gare.

FORZA  RAGAZZI !

080516_armida1

 
21/04/2008 - Trofeo "WAITING FOR BEIJING 2008" Stampa E-mail

Adaptive_Roving_2008


Nello splendido scorcio del Parco del Valentino, come ormai tradizione, la S.C.Armida organizza la gara di
canottaggio interamente dedicata all’Adaptive Rowing, il canottaggio Paraolimpico.

Quest’anno la gara si arricchisce della presenza squadra Italiana che andrà a Pechino a difendere i colori
nazionale, di molti atleti della nazionale Normodotati e di campioni di altre discipline che scenderanno in
acqua per confrontarsi e per trasmettere i sani principi dello sport a tutti coloro che vogliono cimentarsi.

La mattinata comincerà con le competizioni dei campioni nelle discipline regolamentari alle Paraolimpiadi.
Faranno seguito confronti remieri di imbarcazioni con ragazzi e campioni e a chiusura scenderanno in
acqua le divertenti e giocose imbarcazioni Dragon Boat per quanti siano al primo approccio con il fiume.

Al termine dell’attività seguiranno le premiazioni e la consegna di riconoscimento a tutti i partecipanti.


 

PROGRAMMA ORARIO MANIFESTAZIONE

Data
Dettaglio
Sabato 17 maggio 2008
16.00

Inizio arrivo società ospiti (atleti e barche)

19.00

inizio serata

19.30

Presentazione libro “Il pianeta di Ciecagna”, presentazione Ospiti, presentazione mostra progetti

20.30

Cena a buffet

22.00

Conclusione serata - Trasporto atleti ospiti a sito per pernottamento

Domenica 18 maggio 2008
9.30

Inizio servizio di sicurezza/assistenza sul fiume

10.00
Meeting Nazionale Adaptive Rowing
11.30

Confronti con atleti, Paraolimpici, Olimpici, Nazionali

12.00
Discesa Dragon Boat

13.00 – 14.00

Premiazione
 
14/04/2008 - ALIN vince al 22° Memorial D'Aloja Stampa E-mail

LA GRINTA DI ALIN !

zaharia

Alin Zaharia vince la finale di sabato nel singolo iuniores, domenica nella seconda finale giunge secondo a 50 centesimi dal primo


Ottimi anche gli altri risultati degli atleti dell'Armida convocati in nazionale per il 22° Memorial D'Aloia Regata Internazionale vinta dall'Italia


Giorgio Tuccinardi e Luca Motta, classificati terzi sabato e quarti domenica nelle due finali dell'otto pesi leggeri

Matteo Motta, quarto sabato e quinto domenica nelle due finali del quattro senza


Un applauso a Walter Bottega, allenatore dell'Amida e della Nazionale settore pesi leggeri.

 
19/03/2008 - Maggio 1898 - 2008 centodieci anni del primo Campionato di Calcio Italiano Stampa E-mail

Maggio 1898 - 2008 centodieci anni del primo

Campionato di Calcio Italiano

L'Armida con Edoardo Bosio gioca la finale

01-BosioArmidaScorrendo le cronache di fine Ottocento, scopriamo che la prima squadra di calcio Torino Football and Cricket Club, fu fondata a Torino nel 1887 dal torinese Edoardo Bosio (1864 - 1933 ?) impiegato in una ditta commerciale che aveva frequenti rapporti con l’Inghilterra, dove apprese a giocare e al suo rientro in Italia, convinse i suoi colleghi ad abbracciare e praticare il nuovo gioco (si dice che fu il primo a importare il pallone di cuoio). Edoardo Bosio, appassionato sportivo, divenne un personaggio di spicco della Società Canottieri Armida; di lui la «Gazzetta del Popolo della Domenica» del 14 giugno 1891, diceva:

Il Signor Bosio Edoardo, 3° voga, partecipò col Nicola alle regate di Venezia e Casale, vincendo nelle prime il 2° premio in canoa e il 1° in jola alle seconde. Nel 1888 a Torino, partecipò alle gare di canoa a quattro e a due, vincendo i primi premii. Partecipò alla gara della Coppa alle regate di campionato a Stresa. Ha 24 anni, pesa 72 chilogrammi, misura metri 1,81 d’altezza.

 

 

Bosio vinse, nel Settembre del 1891, a Como i Campionati Italiani nella “canoa a due seniores” (Bosio – Cappellaro tim. Vernette)

Bosio divenne di seguito Direttore Sportivo della Canottieri Armida.

02-BosioArmidaNel 1889, sempre a Torino, nacque la seconda compagine calcistica italiana, la squadra dei Nobili, istituita da uno sportivo di rango, il Duca degli Abruzzi. Nel 1891 le due squadre si fusero dando vita all’Internazionale Foot-ball Club Torino, società torinese, da non confondere con l’omonima squadra di Milano sorta diversi anni dopo.

Edoardo Bosio ne fu fondatore e giocatore, le cronache riportano anche Luigi Amedeo Duca degli Abruzzi e Herbert Kilping che giocherà poi nel A.C. Milan.

Nasceva la Federazione Italiana del Football (F.I.F.), formata da F.C. Torinese, Internazionale, Società Ginnastica Torinese e Genoa allo scopo di organizzare le attività calcistiche e di garantire il rispetto delle regole del gioco.

La sede della F.I.F. fu stabilita a Torino in «Piazza Castello presso A. Jourdan»

Primo campionato italiano di calcio disputato al velodromo Umberto I domenica 8 maggio 1898

Primo atto della neonata Federazione fu l’istituzione del Campionato Italiano di Calcio, dedicato al duca degli Abruzzi e disputato al velodromo di Torino il giorno 8 maggio 1898.

03-BosioArmidaLe squadre iscritte erano le solite: le semifinali videro impegnate il F.C. Torinese e l’Internazionale di Torino. ( Bosio giocò come “striker” ) con vittoria di quest’ultima, mentre nella seconda partita il Genoa superò la Società Ginnastica Torinese. Dunque fino alle ore 15,30 dell’8 maggio 1898, ora d’inizio del torneo, i torinesi potevano orgogliosamente sostenere di essere i padroni del football italiano; il calcio poteva definirsi una gloria locale: a Torino era sorta la prima società calcistica italiana, era stata istituita la prima sede della Federcalcio, era stato disputato il primo campionato italiano e il primo derby, un incontro ufficiale tra due squadre appartenenti alla medesima città, il F.C. Torinese e l’Internazionale. A smorzare gli entusiasmi provvide il Genoa che prevalse nella partita finale per 2 reti a 1, dopo i tempi supplementari, aggiudicandosi il primo titolo italiano.

 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Succ. > Fine >>

Pagina 56 di 60